Nazzareno Carusi (Foto Accademia Nazionale Vladiguerov Sòfia 2019)
Biografia

Nato a Celano nel 1968, definito da Riccardo Muti “un pianista eccellente e un musicista di altissimo valore”, suo mentore è stato Alexis Weissenberg. La sua discografia conta dieci pubblicazioni, le maggiori delle quali edite dalla EMI italiana. Nel 2018, però, le conseguenze di una frattura vertebrale hanno interrotto la sua carriera concertistica.

Oggi, è consigliere d’amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala di Milano, vicepresidente della Fondazione Orchestra Regionale Toscana di Firenze (della quale, durante i mesi della prima chiusura per la pandemia CoViD-19, è stato chiamato a ricoprire anche l’incarico di consigliere delegato alla direzione artistica), consigliere artistico del Premio Internazionale Antonio Mormone (organizzato dalla Fondazione La Società dei Concerti di Milano sotto la presidenza onoraria di Evgenij Kissin) e direttore artistico della Società della Musica “Primo Riccitelli” di Teramo. Inoltre, è stato consigliere artistico della Fondazione Concorso Pianistico Internazionale “Ferruccio Busoni” di Bolzano […]

[Ultimo aggiornamento: 25 aprile 2021]

Leggi la biografia

 

 

 

 

 

 

 

 

« Nazzareno Carusi non è solo un musicista di qualità eccezionali. È anche, e forse è soprattutto, un uomo rinascimentale, che ha così profondamente a cuore la vita culturale del nostro Paese da dedicarle capacità ed energie altrettanto straordinarie »
MOGOL

Rassegna stampa

Corriere della Sera

Nella sua interpretazione tu sentivi Gilels e Richter che gli stavano dietro quasi angeli custodi.

Leggi

RAI - Radio 3 Suite

Nazzareno Carusi è uno dei migliori pianisti e dei maggiori musicisti italiani di oggi.

Leggi

The Washington Post

An evening of breathtaking artistry. Carusi transformed the keyboard into a 100-piece orchestra.

Leggi

 

 

 

 

« Nazzareno Carusi è un pianista eccellente e un musicista di altissimo valore »
RICCARDO MUTI

Share

×